Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Milito segna, Balotelli litiga con Mourinho

Dolce sarà la primavera dell'Inter? Difficile dirlo ora. C'è un campionato in evoluzione, e qui la strada è in discesa, ma c'è anche una Champions da battagliare con il roccioso Chelsea. Intanto la truppa di Mourinho pone le basi per andare in finale di coppa Italia battendo 1 a 0 la Fiorentina. Il responso definitivo con più tepore, tra 70 giorni, data individuata per la gara di ritorno in un calendario sempre più strangolato. Nel complesso risultato giusto. Inter non trascendentale ma assai concreta, Fiorentina belloccia ma con pochi guizzi. Un po' di sale sulla pietanza, il botta e risposta plateale tra Mourinho e Balotelli: super Mario non fa la fase difensiva, il tecnico gli anticipa la doccia.

POCO TURN OVER - Prima cosa da notare, l'importanza che i tecnici danno alla competizione, riducendo il turn over all'osso. Mourinho con il rombo in mediana (Sneijder vertice avanzato) a sostegno del tandem Milito-Balotelli. Prandelli molto più prudente del solito: il nuovo arrivato Bolatti gioca davanti alla difesa, Montolivo viene lasciato più libero di alimentare la manovra offensiva.

IL CERBERO BOLATTI - Il primo tempo si divide in due tronconi. Quello iniziale è tattico: interessante soprattutto la marcatura di Bolatti su Sneijder, che costringe spesso l'olandese a cercare respiro lontano dalla trequarti. Bello anche il duello di fascia tra Vargas e Maicon, altra chiave dell'incontro. Il secondo spezzone lascia spazio a più spettacolo. La manovra interista aumenta di intensità, e si vedono più occasioni. Una incursione in area di Sneijder produce un diagonale pericolosissimo e di poco impreciso, quindi Maicon (buona l'intesa con Balotelli) scalda i pugni a Frey.

IL SIGILLO DEL PRINCIPE - Per vedere un gol però ci vuole una disattenzione difensiva: 'bucò di Natali su lancio di Santon e via libera per Balotelli, che sotto misura confeziona un assist di facile concretizzazione per Milito. Uno spartiacque anche per l'atteggiamento della Fiorentina, che produce una buona chance: ottimo Gilardino in fase di raccordo e palla perfetta per Vargas, che angola troppo la battuta. Una respinta di Pasqual nei pressi della linea su colpo di testa di Balotelli archivia la frazione.

VIOLA POCO CONCRETI - Nella ripresa la Fiorentina parte forte rendendosi insidiosa con Santana, che sbaglia la battuta da buona posizione. Da allora in poi, la manovra viola produrrà altre due occasioni interessanti: Jovetic, dentro per Gobbi, fallisce di testa da pochi metri, Vargas non inquadra la porta con un diagonale dalla media distanza. Interessante tatticamente l'Inter. Inserimento di Pandev ad agire tra le linee (fuori Muntari): il macedone è efficace come suggeritore, ma anche in finalizzazione costringe Frey alla miglior parata della ripresa.


MOU CE L'HA CON BALOTELLI - Mourinho moderatamente soddisfatto della prova dell'Inter: "Solo dopo la seconda partita si vede se il risultato della prima è buono, ma non aver preso gol in casa è un vantaggio. Certo, giocare a Firenze non è mai facile, ma siamo in vantaggio". La prestazione: "Sufficiente, ma nella ripresa mi aspettavo di meglio. Mi piace di più il risultato". La sostituzione di Balotelli: "Normale, non ha difeso come doveva su un calcio d'angolo. Anche se aveva un piccolo problema, doveva difendere. Prima si pensa alla squadra, poi tutti i problemi sono accettabili"

PRANDELLI FIDUCIOSO - A Cesare Prandelli la Fiorentina è piaciuta, nel gioco e nei singoli: "Ho avuto le risposte che mi attendevo, siamo stati ordinati nella manovra. E' mancata solo un po' di lucidità sotto porta". La prima di Bolatti: "Bene, molto ordinato, buon esordio". Campionato, c'è la Roma: "Siamo su te fronti, ogni partita cercheremo di interpretarla come la più importante".

Inter batte Fiorentina 1-0 (1-0).

Inter (4-3-1-2): Toldo 6, Maicon 6, Lucio 6,5, Materazzi 6.5, Santon 6, Zanetti 6.5, Cambiasso 6, Muntari 5.5 (1' st Pandev 6.5), Sneijder 6.5 (46' st Mariga sv), Balotelli 6.5 (23' st Thiago Motta 6), Milito 6.5. (21 Orlandoni, 2 Cordoba, 15 Krhin, 7 Quaresma). All.: Mourinho 6.5.
Fiorentina (4-2-3-1): Frey 6.5, Comotto 6, Gamberini 6, Natali 5, Pasqual 6 (38' st Ljajic sv), Montolivo 6.5, Bolatti 6, Santana 5.5 (30' st Marchionni 6), Vargas 6, Gobbi 5.5 (14' st Jovetic 6.5), Gilardino 6. (35 Avramov, 16 Felipe, 29 De Silvestri, 21 Babacar). All. Prandelli 6.
Arbitro: Tagliavento di Terni 6.
Reti: nel pt' 34 Milito.
Angoli: 6-4 per la Fiorentina.
Recupero: 2' e 3'.
Ammoniti: Lucio, Pasqual e Gamberini per comportamento non regolamentare.
Note: Espulso l'allenatore dei portieri dell'Inter Silvino al 22' st.

repubblica.it

2 comments

  1. Cosa? Di nuovo espulso Silvino? O è riferito alla scorsa partita?

    RispondiElimina
  2. non c'è errore. di nuovo espulso.

    RispondiElimina